Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
9 ottobre 2015 5 09 /10 /ottobre /2015 15:50
Elogio alla poesia - Olga Sedakova

 

Conoscete voi

i pini nani, i salici piangenti?

Una barca non legata

non urta a lungo sulla riva -

e non c'è gioia

per ciò che è stato

e né dolore;

oggi siamo tutti qui, ma domani, chi può dirlo?

e né ragione;

soltanto le anime sono impeccabili

modeste, ardite, e caritatevoli,

un'estasi semplice

niente la può fermare,

un'estasi sempre

tramonta come il sole.

Una barca non legata

naviga senza pensare,

un ramo spezzato

ricrescerà, si, ma non sotto questo cielo.

 

(Olga Sedakova)

 

 

 

Olga Sedakova è l'erede della tradizione dei grandi poeti russi del Novecento. E' nata a

Mosca il 26 dicembre 1949. Ha  studiato e si è laureata presso  la  Facoltà  di Filosofia 

dell'Università di Mosca Lomonosov nel 1976.

 

 

Elogio alla poesia - Olga Sedakova

 

Per la riva bianca, per la fredda nuvola stellare,

si dice siamo partiti, e noi partiremo un giorno:

di sasso in sasso attraversando l'acqua,

di pianeta in pianeta attraversando la distanza,

come voce passa di nota in nota.

Là tutti, si dice, s'incontrano, imbiancati

dalla via lattea.

 

Quante volte – l'ammetto – sulla soglia proibita

si è avvicinato il cuore, quante volte ha fissato

promettendo ad un ignoto qualcuno:

 

nessuno mi cerca, nessuno s'addolorerà,

né pregherà: rimani con me!...

 

Oh, non è per un dolore terrestre ch'è così miracoloso al di là

della porta della terra.

Ma perché non vogliamo, non vogliamo i propri peccati,

perché è tempo di andare

a chiedere scusa per tutto,

 

poiché nessuno sopravviverà

senza questo pane che manda splendore.

E' tempo di andare là dove

tutto è compassione.

 

(Olga Sedakova)

 

 

 

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

Profilo

  • mondodiverso
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                    

 

 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Articoli Recenti