Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
29 maggio 2016 7 29 /05 /maggio /2016 15:13
Poesie d'autore

 

Eros ha sconvolto il mio cuore,

come un vento che si abbatte

sulle querce sulle montagne.

 

Saffo

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

 

 

 

Che giorno siamo noi

 

Che giorno siamo noi
Noi siamo tutti i giorni
Amica mia
Noi siamo tutta la vita
Amore mio

Noi ci amiamo e noi viviamo
Noi viviamo e noi ci amiamo

E noi non sappiamo cosa sia la vita
E noi non sappiamo che cosa è il giorno
E noi non sappiamo cosa sia l’amore.

 

Jacques Prévert

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

 

 

Veglia

 

Un’intera nottata
buttato vicino
a un compagno
massacrato
con la sua bocca
digrignata
volta al plenilunio
con la congestione
delle sue mani
penetrata
nel mio silenzio
ho scritto
lettere piene d’amore

Non sono mai stato
tanto
attaccato alla vita


Giuseppe Ungaretti

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

 

 

Alicante

 

Un’arancia sulla tavola
il tuo vestito sul tappeto
e nel mio letto tu
dolce presente del presente
freschezza della notte
calore della mia vita

Jacques Prévert

 

 

Poesie d'autore

Dicono alcuni che sulla terra nera
la cosa più bella sia un esercito di
cavalieri; altri dicono di fanti; altri dicono di
navi. Per me, invece, è ciò che si ama.

Saffo

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 

 

Accarezzami

Accarezzami, amore
ma come il sole
che tocca la dolce fronte della luna.
Non venirmi a molestare anche tu
con quelle sciocche ricerche
sulle tracce del divino.
Dio arriverà all'alba
se io sarò tra le tue braccia.

 

Alda Merini

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

 

 

Le mani della Madre

 

Tu non sei più vicina a Dio
di noi; siamo lontani tutti. Ma tu hai stupende
benedette le mani.
Nascono chiare in te dal manto, 
luminoso contorno: 
io sono la rugiada, il giorno,
ma tu, tu sei la pianta.

 

Fainer Maria Rilke

 

Poesie d'autore

 

 

A me beato sembra come un dio

l'uomo che siede a te dinnanzi ed ode 

da vicino le tue dolci parole

riso amoroso.

 

Saffo

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

 

 

 

Nel fumo

 

Quante volte t'ho atteso alla stazione

nel freddo, nella nebbia. Passeggiavo

tossicchiando, comprando giornali innominabili,

fumando Giuba poi soppresse dal ministro

dei tabacchi, il balordo!

Forse un treno sbagliato, un doppione oppure una

sottrazione. Scrutavo le carriole

dei facchini se mai ci fosse dentro

il tuo bagaglio, e tu dietro, in ritardo.

poi apparivi, ultima. E' un ricordo

tra tanti altri. Nel sogno mi perseguita.

 

Eugenio Montale

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

Profilo

  • mondodiverso
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                    

 

 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Articoli Recenti