Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
19 giugno 2018 2 19 /06 /giugno /2018 15:48

 

 

Vangelis

 

 

il compositore magico

 

 

Evangelos Odysseas Papathanassion, conosciuto semplicemente col nome di Vangelis, si può considerare a tutti gli effetti un monumento della Musica e del cinema mondiale.

 

Nato a Volo, in Grecia nel 1943, comincia a comporre già all'età di 4 anni, continuando il suo percorso senza l’aiuto di insegnamenti, essendo perfettamente autodidatta. Si rifiuta di prendere lezioni e tuttora non ha una conoscenza base sulla lettura e scrittura di note musicali.

Inizialmente, negli anni '60, Vangelis era uno dei tre musicisti del gruppo Aphrodite's Child (insieme a Demis Roussos e Lucas Sideras). La loro avventura dura fino al 1972, anno in cui gli artisti decidono di proseguire come solisti. Vangelis nel 1973 inizia la sua fortunata carriera con la composizione delle colonne sonore  con il mondo del Cinema e non solo, regalando a tutti noi a dir poco fantastici brani, dal sound new age ed elettronico.

 

Nel 1982 vince l'Oscar per la colonna sonora di Momenti di gloria. Nello stesso anno inizia la collaborazione con il regista Ridley Scott per il quale scrive la colonna sonora per Blade Runner.

 

 

 

 

 

Le sue melodie sono spesso utilizzate dai mass media per enfatizzare, esaltare o descrivere meglio le caratteristiche di immagini, video o eventi; per esempio sono state usate come sottofondo per documentari, pubblicità, sigle di programmi televisivi e anche come inni non ufficiali di grandi eventi sportivi o politici.

 

Ogni suo concerto o esibizione è un’opera d’arte, da ammirare ad occhi chiusi e a cuore aperto, venendo rapiti dal fantastico sound di un grande personaggio dei giorni nostri.

 

 

Vangelis - Conquest of paradise

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

Profilo

  • mondodiverso
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                    

 

 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Articoli Recenti