Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
25 novembre 2014 2 25 /11 /novembre /2014 01:00

 

 

 

William-John-Hennessy-The-Pride-Of-Dijon-10703-1-.jpg

 

REBUS D'AMORE

    In un certo ventoso crocivia

del caso e del probabile

 un uomo con voce di serale chiarore

 mi invitò all'interno del segreto.


 Senza alcuna motivazione

 di me stessa stupita

 davanti a me stessa eretta

 mi fermai sulla soglia.


 E rimanemmo così

 per sempre nell'inesplicabile

 come due ombre di guardiani

 davanti all'ingresso del desiderio.


Ora posso affacciarmi

 nel profondo delle notti,

 perché non sono più mie.


L'amore è desiderio

 di provare il dolore fino in fondo

 allo schiudersi degli occhi.

 Poi, svelandosi,

 si uccide da sé

 ad occhi aperti.



L'ho salvato, mi chiedo,

 quando l'ho costretto

 alla cecità?

 Blaga Dimitrova

 

*******************************************

 

 

 

amare-vita508852_n.jpg

 

Anche se te ne vai

non ti perdo.

Vivi nei miei sogni.

ALEJANDRO JODOROWSKI

 

******************************************

 

 

DAL CASSETTO 

Volevo appenderla a un muro della stanza.

Ma l'umidità del cassetto l'ha guastata.

Non la metto in un quadro questa foto.

Dovevo conservarla con più cura.

Queste le labbra, questo il viso -

ah, per un giorno solo, per un'ora

solo tornasse quel passato.

Non la metto in un quadro questa foto.

Mi fa soffrire vederla così guasta.

Del resto, se anche non fosse guasta,

che fastidio badare a non tradirmi -

una parola o il tono della voce -

se mai qualcuno mi chiedesse chi era.

COSTANTINO KAVAFIS

 

***********************************************


   

 

 

58.jpg

 

DEBOLEZZE

Tu non ne avevi.

Io ne avevo una:

amavo.

BERTOLT BRECHT

 

******************************************

   

   

     

AMORE

Io qui che tu vedi pensoso

della vita e del mondo

con infantil meraviglia

trepidare al tuo riso

che ne cela il profondo,

già fui un nulla

che nacque da amore,

e amando creai una nuova vita

che ingenua si espande e si gode

non ancor punta

da questo incanto

in cui tremano

riso con pianto

MARIO NOVARO

 

 

 
Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
22 novembre 2014 6 22 /11 /novembre /2014 15:29

 

 

 

712px-Giacomo_Casanova_by_Anton_Raphael_Mengs-1-.jpg

 

Giacomo Girolamo Casanova

è stato un avventuriero, scrittore, poeta, alchimista, diplomatico, filosofo e agente

segreto italiano, cittadino della Repubblica di Venezia.

 

Nasce a Venezia, il 2 aprile 1725 e muore il 4 giugno 1798 nello sperduto castello

di Dux, odierna Duchcov, pronunciando le ultime, celeberrime parole:

 

"Gran Dio e testimoni tutti della mia morte: son vissuto filosofo e muoio cristiano".

 

Della morte pensava che si trattasse solo di un "mutamento della forma".


***

 

images3TX6LSJF.jpg

 

 

Parlando di se stesso dirà:

"Scrivo la mia vita per ridere di me e ci riesco. Scrivo tredici ore al giorno,

e mi passano come tredici minuti. Qual piacere ricordare i piaceri! Ma qual pena

richiamarli a mente. Mi diverto perché non invento nulla.  

Ciò che affligge è l'obbligo che ho, a questo punto, di mascherare i nomi,

dal momento che non posso divulgare gli affari degli altri"


***

 

1866813-1-.jpg

 

“Una bella donna è mille volte più attraente quando esce dalle braccia di Morfeo che
dopo un'accurata toilette.”                                  

***

 

auguste-leroux-giovanni-giacomo-casanova-chevalier-de-saing.jpg

 

“Che cosa è un bacio? Non è il desiderio ardente di aspirare una parte dell'essere amato?”

 

***

 

imagesIEYI6KHH.jpg

 

 

“Quando si è innamorati, basta un niente per essere ridotti alla disperazione o per

toccare il cielo con un dito" 

 

***  

 

images-2-.jpg

 

 

"Il tiro peggiore che la fortuna possa giocare ad un uomo intelligente è metterlo alle

dipendenze di uno sciocco"

 

 

 

 


Repost 0
Published by Etta - in Arte
scrivi un commento
21 novembre 2014 5 21 /11 /novembre /2014 22:56

 

 

 

Ragazza Afgana, Steve McCurry, 1984

 

untitled.png

 

Se il Cielo non fosse innamorato

il suo seno non sarebbe dolce.

Se il Sole non fosse innamorato

il suo volto non brillerebbe.

Se la Terra e le montagne

non fossero innamorate

nessuna pianta germoglierebbe

dal loro cuore.

Se il Mare non conoscesse l'amore

Se ne starebbe immobile

da qualche parte.

Se il cielo, le montagne, i fiumi e

ogni altra cosa nell'universo fossero

egoisti e avidi come l'uomo e come

lui cercassero di conquistare e accumulare

cose per sé, l'universo non funzionerebbe.

 
Gialal al-Din Rumi

Il più grande poeta mistico dell'umanità


*****************************************************


"La brezza del mattino ha segreti da dirti. Non tornare a dormire"


   

    *****************************************************


 



Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
20 novembre 2014 4 20 /11 /novembre /2014 15:02

 

 

 

Le-travail-interrompu--1891-William-Adolphe-Bouguereau-1-.jpg

 

RICHARD BACH

 

    Mai ti è dato

un desiderio

senza

che ti sia dato

anche

il potere

di realizzarlo. 

 

     

 

 

FERNANDO PESSOA

 

La mia anima è

una misteriosa

orchestra;

non so quali

strumenti

suoni e strida

dentro di me:

corde e arpe,

timpani e tamburi.

Mi conosco come

una sinfonia. 

 

   

 

Ivan_Konstantinovi_Ajvazovskij_Paesaggio_invernale_Winter_L.jpg

 

CHARLOTTE BRONTE

(da Jane Eyre)

Amo questo tempo;

Amo questo cielo d'acciaio;

Amo la tranquillità della terra

indurita dal gelo.

 

 

cebarre-theheadinthestars[1]

 

THOMAS MERTON

 

Il mondo è pieno  

di meraviglie da scoprire,

non far trascorre un solo giorno,

senza esserti stupito!

 

 

blog-1-.jpg

 

GIUSEPPE UNGARETTI

 

E t'amo, t'amo,

  ed è continuo schianto.

 

     

 

Michel-Pellus--3-.jpg

 

ITALO CALVINO

 

Se infelice è l'innamorato che invoca baci di cui non sa il sapore,  

mille volte più infelice è chi questo sapore gustò appena e poi gli fu negato.

 

     

 

9ca7e45c34ed123768c16dcacfb1c65abc81cc90822355.jpg

 

WILLIAM BLAKE

 

    Vedere il mondo in un grano  

di sabbia e un Universo in un fiore di campo,

possedere l'Infinito sul palmo della mano

e l'Eternità in un'ora.

 

 

 

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
17 novembre 2014 1 17 /11 /novembre /2014 15:41

 

 

    http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif  http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif  http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif  

10649724 595066857282894 7445294168438460714 n

 

http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif

 

Io

Io sono sconosciuta in questa terra,

      che posa profonda sotto il peso del mare,

      il sole la guarda con raggi serpeggianti

      e l'aria fluisce tra le mie mani.

      Mi hanno detto che sono nata in prigionia-

      qui, nessun volto mi sarebbe conosciuto.

      Ero una pietra, gettata qui sul fondo?

      Ero un frutto, troppo pesante per il suo ramo?

      Qui sto appostata, ai piedi dell'albero che fruscia,

      come salirò per questi tronchi scivolosi?

      Lassù, s'incontrano le chiome oscillanti,

      là voglio sedere e spiare

      il fumo dei camini della mia terra

Edith Sodergran

 

http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif

     

 

a_water_idyll.jpg

   

    http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif      http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif
 

INVITO ALL'ERAMO  

 
Venite al tempio sacro delle vergini

 dove più grato è il bosco e sulle are

 fuma l'incenso.

 Qui fresca l'acqua mormora tra i rami

 dei meli: il luogo è all'ombra di roseti,

 dallo stormire delle foglie nasce

 profonda quiete.

 Qui il prato ove meriggiano i cavalli

 è tutto fiori della primavera

 e gli aneti vi odorano soavi.

 E qui con impeto, dominatrice,

 versa Afrodite nelle tazze d'oro

 chiaro vino celeste con la gioia.

John William Godward


                                 http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif   http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif   

 

482969_10152265197315274_442123005_n.jpg

 

http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif

 

Troppo distanti

i nostri destini

ormai...

anime perse

nell'infinito.

Solo una pallida luna

potrà illuminare

i nostri visi

ora evanescenti ed eterei.

L'amore vissuto abita

nelle nostre menti

senza futuro...

Così lontani...così difficili

con le nostre mani che

continuano a cercarsi

senza mai toccarsi...

Anake Moi

http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif  

 

dbedb3f4dc08cb244731b14d8d76a1e3.jpg

 

http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif

 

Mi sono innamorata

delle mie stesse ali d'angelo,

delle mie nari che succhiano la notte,

mi sono innamorata di me

e dei miei tormenti.

Un erpice che scava dentro le cose

o forse fatta donzella

ho perso le mie sembianze.

Come sei nudo, amore,

nudo e senza difesa.

io sono la vera cetra

che ti colpisce nel petto

e ti dà larga resa.

Alda Merini

http://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gifhttp://img265.imageshack.us/img265/8270/estrela.gif

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
16 novembre 2014 7 16 /11 /novembre /2014 19:30

 

Chi è bello è bello solo da vedere

  Chi è valente parrà subito anche bello.

 

 

 

Freydoon-RASSOULI-by-Catherine-La-Rose--52-.jpg

 

Gli astri d'intorno alla leggiadra luna

  nascondono l'immagine lucente,

  quando piena più risplende, bianca

  sopra la terra.

 

 

 

Tramontata è la luna e le Pleiadi,

a metà del suo corsoè la notte,

il tempo passa e io dormo sola...


 



   

…ma io amo la delicatezza: Eros ha ottenuto per me  

la bellezza e la luce.


125-xcms_label_largePastello-20--20Ninfee-1-.jpg

 

TRAMONTATA E' LA LUNA

E’ tramontata la luna,

    e le Pleiadi;

    e la notte è a metà,

    ed il tempo trapassa,

    ed io riposo in solitudine.

    E mi prende un desiderio di morire,

    e di vedere le rive dell’Acheronte

    coperte di rugiada, fiorite di loto


 

   

 

 

    Morta giacerai, né più memoria alcuna di te  

per il futuro ci sarà giammai: tu non conosci le rose

di Pieria; ma vagherai oscura nella casa di Ade

volando via fra i morti senza luce.

 

 

 

 

Che cosa brama ancora il tuo folle cuore?

Chi devo, Saffo, ancora persuadere

a darti ricompensa nell'amore?

Chi ti fa soffrire?

Se adesso fugge, poi ti cercherà;

se degna i tuoi doni, presto ne farà;

se non ti ama, presto ti amerà,

anche se non vuole...

 


heart_of_snow.jpg

 

A GONGILA

O mia Gòngila, ti prego:

    metti la tunica bianchissima

    e vieni a me davanti: intorno a te

    vola desiderio d'amore.

    Così adorna, fai tremare chi guarda;

    e io ne godo, perchè la tua bellezza

    rimprovera Afrodite.

 

 

 

 

Eros mi scuote la mente  

Come il vento investe le querce sul monte.

 

 

 

 

 

Sei giunta, ti desideravo,

hai dato ristoro alla mia anima ardente...



 

 


Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
4 novembre 2014 2 04 /11 /novembre /2014 15:25

 

 

 

Sappho_and_Alcaeus-1-.jpg

 

 

Simile a un dio mi sembra quell'uomo


     

Simile a un dio mi sembra quell'uomo

che siede davanti a te, e da vicino

ti ascolta mentre tu parli

con dolcezza
e con incanto sorridi. E questo

fa sobbalzare il mio cuore nel petto.

Se appena ti vedo, subito non posso

più parlare:

la lingua si spezza: un fuoco

leggero sotto la pelle mi corre:

nulla vedo con gli occhi e le orecchie

mi rombano:

un sudore freddo mi pervade: un tremore

tutta mi scuote: sono più verde

dell'erba; e poco lontana mi sento

dall'essere morta.

Ma tutto si può sopportare...

Saffo

 

...e nella traduzione di Salvatore Quasimodo

A me pare uguale agli dei

 

A me pare uguale agli dei

chi a te vicino così dolce

suono ascolta mentre tu parli

e ridi amorosamente. Subito a me

il cuore si agita nel petto

solo che appena ti veda, e la voce

si perde sulla lingua inerte.

Un fuoco sottile affiora rapido alla pelle,

e ho buio negli occhi e il rombo

del sangue alle orecchie.

E tutta in sudore e tremante

come erba patita scoloro:

e morte non pare lontana

a me rapita di mente.

 

 

 


Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
2 novembre 2014 7 02 /11 /novembre /2014 18:47

 

Tutti a dire

della rabbia

del fiume

in piena

e nessuno

della violenza

degli argini che

lo costringono.

 

 

Bertolt Brecht

 

1383647_658770097491020_205672376_n.jpg

 

Un tetto io non ce l'ho

per poterlo rimpiangere.

La tenda della realtà

si trova oltre il bivacco delle stelle

che corrono verso altre vie lattee.

Il giorno in cui tremerà la terra

chi si trova abbandonato al suolo

si rialzerà.

 

 

Poesia tuareg

 

**********************************************************

 

L'oscura città sul fiume severo

è stata la mia beata culla,

è stata il sontuoso letto nuziale,

su cui reggevano ghirlande

i tuoi giovani serafini, -

città, amata con mesto amore.

 

 

 Anna Achmatova

 

 

2m5bcjs---Copia.jpg

 

Il canto vuole essere luce

    nel buio ha il canto  

fili di fosforo e luna.

La luce non sa che cosa vuole.

Nei suoi limiti opalini

incontra se stessa

e se ne va.

 

 

     Federico Garcia Lorca

 

****************************************************

 

Ti manderò un bacio con il vento

e so che lo semtirai,

ti volterai senza vedermi ma io sarò lì.

siamo fatti della stessa materia

di cui sono fatti i sogni.

 

 

Pablo Neruda

 

 

paysage33-1-.jpg

 

Scrivo sull'acqua quello che scrivo si assorbe e si cancella

 

the-stolen-kiss-1788.jpg-Blog-1-.jpg

 

LA BOCCUCCIA

Sei come un piccolo fiore

tu tieni una boccuccia

un poco, davvero un poco ...

appassionata

Suvvia, dammelo, dammelo

è come una piccola rosa

dammelo un bacino

dammelo, Cannetella!

Dammelo e pigliatelo

un bacio piccolino

come questa tua boccuccia

che somiglia ad un piccola rosa

un po', davvero un poco

 appassionata. 

 

 

Gabriele D'Annunzio

 

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
1 novembre 2014 6 01 /11 /novembre /2014 15:11

imagesI39MZP65.jpg

 

 

COME NACQUERO LE MONTAGNE ROCCIOSE

Un giorno il coyote incontrò la Volpe il cui manto splendeva di mille pietruzze.

“Dove hai trovato quelle belle cose luccicanti?” chiese incuriosito all’amica.

“Su quella rupe” rispose la volpe , indicandogli una grande rupe che si stagliava nitida all’orizzonte.

“Ma per ottenerle dovrai pagare qualcosa”. Il Coyote, che aveva fama di furbo, andò alla rupe,

prese le luccicanti perline, ma in cambio non diede nulla. Così fece per tre o quattro volte.

“Bada che la rupe ti piglierà in trappola” lo ammonì la volpe; ma il coyote non le dette ascolto.

Avvenne che una volta la rupe stanca di essere derubata, imprigionò il ladruncolo.

“Aiutami!” gridò rivolto alla volpe. “Mi spiace” fu la risposta. “Non posso aiutare un disonesto”.

Con la forza della disperazione il coyote riuscì a liberarsi dalla stretta, ma la rupe si mise ad inseguirlo;

correva velocissima valicava corsi d’acqua e foreste. Proprio mentre stava per essere raggiunte

il coyote sentì una voce: “Salta sopra di me e non temere”. Si guardò iontorno e vide un uccello.

“Non dovrei aiutarti, ma la rupe correndo per inseguirti sta distruggendo tutti i raccolti”.

Il coyote saltò sopra l’uccellino, ma la stessa cosa fece la rupe. Ma quest’ultimo gridò: “Bum!”.

Immediatamente la rupe si frantumò in mille pezzi che si sparsero qua e là,

formando quelle che oggi sono le Montagne Rocciose.

-leggenda pellerossa-

 

 

Repost 0
Published by Etta
scrivi un commento
29 ottobre 2014 3 29 /10 /ottobre /2014 15:54

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

28d21643[1]

 

Dagli occhi dell'infanzia nasce sempre un arcobaleno

 

2261733---Copia.jpg

 

Oggi che ti aspettavo  

    Oggi che t'aspettavo
non sei venuta
e la tua assenza so quel che mi dice
la tua assenza che tumultuava
nel vuoto che hai lasciato
come una stella
dice che non vuoi amarmi
quale un estivo temporale s'annuncia
e poi s'allontana
così ti sei negata alla mia sete
l'amore sul nascere
ha di questi improvvisi pentimenti
silenziosamente ci siamo intesi
amore, amore
come sempre
vorrei coprirti di fiori
e d'insulti. 
 

Vincenzo Cardarelli

 

873937.jpg

 

Un momento perfetto da fissare per sempre

 

2032143.jpg

 

Nel freddo autunno, ancora qualche macchia di colore e di elegante forma

ad abbellire la stagione che muore

 

 

paradiso-e-oblio big

 

Tutto quanto è vero e durevole fu insegnato al cuore dell'uomo

dal silenzio

J. K. Jerome

 

 

1525695_753860907975525_61646322_n.jpg

 

Le cose che non hai fatto

 

Ricordi il giorno che presi a prestito la tua macchina nuova e l'ammaccai?

Credevo che mi avresti uccisa, ma tu non l'hai fatto.

E ricordi quella volta che ti trascinai alla spiaggia, e tu dicevi che sarebbe piovuto, e piovve.

Credevo che avresti esclamato: "Te l'avevo detto!". Ma tu non l'hai fatto.

Ricordi quella volta che civettavo con tutti per farti ingelosire, e ti eri ingelosito?

Credevo che mi avresti lasciata, ma tu non l'hai fatto.

Ricordi quella volta che rovesciai la torta di fragole sul tappetino della tua macchina?

Credevo che mi avresti picchiata, ma tu non l'hai fatto.

E ricordi quella volta che dimenticai di dirti che la festa era in abito da sera

 e ti presentasti in jeans?

Credevo che mi avresti mollata, ma tu non l'hai fatto.

Sì, ci sono tante cose che non hai fatto.

Ma avevi pazienza con me, e mi amavi, e mi proteggevi.

C'erano tante cose che volevo farmi perdonare quando tu saresti tornato dal Vietnam.

Ma tu non sei tornato.

 

show-detail-1-.jpg

 

Scintille di cuore...

 

206384.jpg

 

Il vento è il mio respiro, l’universo è il mio corpo,

il sole è il mio occhio, mari e monti sono parte di me.

Giorno e notte sono il respiro del cielo,

bassa e alta marea sono il respiro della terra.

Il respiro dell’uomo è il fluire dell’aria,

dentro e fuori: e tutto questo sono io.


Yuko Seki

 

 

pinturas-al-oleo-instrumentos-musica--5--1-.jpg

 

Mute le corde.

La musica sapeva

quello che sento.


    Jorge Luis Borges

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento

Presentazione

Profilo

  • Etta
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                                  
 

Risultati immagini per il mio cuore, poesia, cammina lentamente, lenta come l'erica dell

 
 
 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Testo Libero

Testo Libero