Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
9 gennaio 2014 4 09 /01 /gennaio /2014 13:30

 

 

 

images6MWL3R9T.jpg

 

Due Ciliegi innamorati, nati distanti,

si guardavano senza potersi toccare.

Li vide una Nuvola, che mossa a compassione,

pianse dal dolore ed agitò le loro foglie..

ma non fu sufficiente,

i Ciliegi non si toccarono.

Li vide una Tempesta, che mossa a compassione,

urlò dal dolore ed agitò i loro rami..

ma non fu sufficiente, i Ciliegi non si toccarono.

Li vide una Montagna, che mossa a compassione,

tremò dal dolore ed agitò i loro tronchi..

ma non fu sufficiente, i Ciliegi non si toccarono.

Nuvola, Tempesta e Montagna ignoravano,

 che sotto la terra,

 le radici dei Ciliegi erano intrecciate in un abbraccio senza tempo.

 

(anonimo giapponese)

 

     ********

 

Etta-0048-copia-2.jpg

 

    In fondo siamo tutti dei bambini perduti all'interno della nostra favola,

quella che ci siamo immaginati, creati...

abbiamo la certezza che tutto quello che vediamo attorno a noi è un'illusione,

un castello fatto con le carte...

un soffio e tutto svanisce, ma ci rimaniamo.

Piuttosto crolliamo insieme a tutte le nostre convinzioni,

illusioni ma non abbandoniamo

    mai la nostra favola...

Per una sola ragione...

nelle favole c'è una cosa che nella realtà non esiste:

il lieto fine.

 


Repost 0
Published by Etta
scrivi un commento
8 gennaio 2014 3 08 /01 /gennaio /2014 10:19

 

 

 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

 

Frida

 

"Ero solita pensare

di essere la persona

più strana del

mondo ma poi ho

pensato, ci sono così

tante persone nel

mondo, ci

devess'ere qualcuna

proprio come me,

che si sente bizzarra

e difettosa nello

stesso modo in cui

mi sento io. Vorrei

immaginarla, e

immaginare che lei

debba essere là

fuori e che anche lei

stia pensando a me.

Beh, spero che, se tu

sei lì fuori e dovessi

leggere ciò, tu

sappia che sì, è vero,

sono qui e sono

strana proprio come te"

Frida Kahlo

 

 

Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2Flowers_tiny_PH.gif picture by Lilith_RJ2

 

 

 

Repost 0
Published by Etta - in Arte
scrivi un commento
13 dicembre 2013 5 13 /12 /dicembre /2013 15:49

 

 

 

1488210 10202533400205874 1576587021 n[1]

 

 

Appare il sole radioso, e tu dietro a lui, spero

Esci fuori in giardino e sei rosa fra le rose

e sei giglio fra i gigli.

Quando nel ballo ti muovi si muovono le stelle,

insieme e intorno a te.

Notte, e così sarebbe notte!

Tu superi lo splendore soave e seducente della luna.

Seducente e soave sei tu, e fiori,

luna e stelle a te s'inchinano, o sole!

Sole, sii anche per me artefice di giorni radiosi!

Questa è vita, è eternità!

 

*W. Goethe* 

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
15 novembre 2013 5 15 /11 /novembre /2013 13:32
 
 
     
 
Momenti
        Werther Goethe - Jorgen Roed an artist resting by the Roads
 
Non incolpare nessuno,
non lamentarti mai di nessuno, di niente,
perché in fondo
Tu hai fatto quello che volevi nella vita.

Accetta la difficoltà di costruire te stesso
ed il valore di cominciare a correggerti.
Il trionfo del vero uomo
proviene delle ceneri del suo errore.

Non lamentarti mai della tua solitudine o della tua sorte,
affrontala con valore e accettala.
In un modo o in un altro
è il risultato delle tue azioni e la prova
che Tu sempre devi vincere.

Non amareggiarti del tuo fallimento
né attribuirlo agli altri.

Accettati adesso
o continuerai a giustificarti come un bimbo.
Ricordati che qualsiasi momento è buono per cominciare
e che nessuno è così terribile per cedere.

Non dimenticare
che la causa del tuo presente è il tuo passato,
come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente.

Apprendi dagli audaci,
dai forti
da chi non accetta compromessi,
da chi vivrà malgrado tutto
pensa meno ai tuoi problemi
e più al tuo lavoro.

I tuoi problemi, senza alimentarli, moriranno.
Impara a nascere dal dolore
e ad essere più grande, che è
il più grande degli ostacoli.

Guarda te stesso allo specchio
e sarai libero e forte
e finirai di essere una marionetta delle circostanze,
perché tu stesso sei il tuo destino.

Alzati e guarda il sole nelle mattine
e respira la luce dell'alba.
Tu sei la parte della forza della tua vita.
Adesso svegliati, combatti, cammina,
deciditi e trionferai nella vita;
Non pensare mai al destino,
perché il destino
è il pretesto dei falliti.
 
-Pablo Neruda-
 
 
Non solo il fuoco
 
 
imagesCAI6KOZH   
Ahi, sì, ricordo,
ahi, i tuoi occhi chiusi
come pieni dentro di luce nera,
tutto il tuo corpo come una mano aperta,
come un grappolo bianco della luna,
e l'estasi,
quando un fulmine ci uccide,
quando un pugnale ci ferisce nelle radici
e una luce ci spezza la chioma,
e quando
di nuovo
torniamo alla vita,
come uscissimo dall'oceano,
come tornassimo feriti
dal naufragio
tra le pietre e l'alghe rosse.
Ahi, vita mia,
non solo il fuoco tra noi arde,
ma tutta la vita,
la semplice storia,
l'amore semplice
di una donna e d'un uomo
uguali a tutti gli altri.
 
-Pablo Neruda-
Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
5 novembre 2013 2 05 /11 /novembre /2013 15:40

 

  Silenzio

 

 1381927 597907066932765 838686785 n - Copia

 

  

Oggi non era giorno di parole,

 

con mire di poesia o di discorsi,  

 

nè c'era strada che fosse nostra.  

 

A definirci bastava un solo atto,

 

e visto che che a parole non mi salvo,

 

parlo per me silenzio, che io non posso.

 

J. Saramago

 

Ho passato la vita a guardare negli occhi della gente, è l'unico luogo

del corpo dove forse esiste ancora un'anima. J. SARAMAGO

 

 

Munkacsy_Tajkep_Worcester.jpg  

Ora

 

Vado per strade estese, alla luce

 

diffusa del lungo albeggiare: il sole non manca

 

all'incontro fissato nel silenzio

 

 della notte che dilegua.

 

 La certezza del sole, l'aurora,

 

 il mio corpo di terra, riscoperto

 

 in questa rosa dorata che alla morte

 

 tanto avvicina la vita.

 

J. Saramago

 

Certe domande si fanno soltanto per rendere più esplicita l'assenza di risposta. J.SARAMAGO

 

 

one_eyeland_team_by_patrizia_burra_99260---Copia.jpg

 

Donne

 

E' la  lunga e interminabile

 

conversazione delle donne,

 

sembra una cosa da niente,

 

questo pensano gli uomini:

 

neanche loro immaginano

 

che è questa conversazione

 

che trattiene il mondo nella sua orbita.

 

Se non ci fossero le donne

 

che parlano tra loro

 

gli uomini avrebbero giò perso

 

il senso del pianeta.

 

J. Saramago

 

 

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
30 ottobre 2013 3 30 /10 /ottobre /2013 16:19

 

 

Kiyo-Murakami-1976---Photo-Manipulations---Tutt-Art---19-.jpg

 

I giorni sono sempre più brevi


le piogge cominceranno.


La mia porta, spalancata, ti ha atteso.


Perchè hai tardato tanto?



Sul mio tavolo, dei peperoni verdi, del sale, del pane.


Il vino che avevo conservato nella brocca


l'ho bevuto a metà, da solo, aspettando.


Perchè hai tradato tanto?



Ma ecco sui rami, maturi, profondi


dei frutti carichi di mele.


Stavano per cadere senza essere colti


se tu avessi tardato ancora un poco.

 

Nazim Hikmet  

 

 

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
22 ottobre 2013 2 22 /10 /ottobre /2013 14:20

 

1376481 661250180576345 2093359572 n[1]

 

 

Cammino con la mia ragazza

che indossa

quando

passeggia

una camicetta grigia

e porta scarpe grigie

e cammina con me contenta di indossare

il vestito che ha scelto per me

i suoi vestiti grigi.

Mi prende il braccio nelle belle serate

camminiamo

sui colli

e fino in vetta al colle.

Sorpassati i cani

le nuvole si inseguono

prima che faccia sera

se la sera sta cadendo

mentre sorge la luna.

Se fa fresco la fermo

le getto il suo mantello sulle spalle

se piove

le infilo il braccio nelle maniche,

lei piegando le sue;

io le parlo,

le dico tutto.

 

Indossa i suoi vestiti

 

--dal web

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
14 agosto 2013 3 14 /08 /agosto /2013 20:00

 

 

the coming of spring by saphia

 

 

Una notte chiara, mentre gli altri dormivano, ho salito
le scale fino al tetto della casa e sotto un cielo
fitto di stelle ho scrutato il mare, la sua distesa,
il moto delle sue creste spazzate dal vento, divenire
come pezzi di trina gettati in aria. Sono rimasto nella lunga
notte piena di sussurri, aspettando qualcosa, un segno, l’avvicinarsi
di una luce lontana, e ho immaginato che tu venivi vicino,
le onde scure dei tuoi capelli mescolarsi col mare,
e l’oscurità è divenuta desiderio, e desiderio la luce che approssimava.
La vicinanza, il calore momentaneo di te mentre rimanevo
su quell’altezza solitaria guardando il lento gonfiarsi del mare
rompersi sulla riva e in breve mutare in vetro e scomparire…
Perché ho creduto che saresti venuta uscita dal nulla? Perché con tutto
quello che il mondo offre saresti venuta solo perché io ero qui?

 

Repost 0
Published by Etta - in Poesie
scrivi un commento
11 agosto 2013 7 11 /08 /agosto /2013 19:53

 

 

724px-Flying_Dutchman-_the.jpg

 

Come è triste la carne... E ho letto tutti i libri!

Fuggire! Laggiù fuggire! Ho udito il canto degli uccelli

Ebbri tra l'ignota schiuma e i cieli. Nulla,

Neppure gli antichi giardini riflessi negli occhi,

Potrà trattenere il mio cuore che s'immerge nel mare.

O notti! Neppure il deserto chiarore della mia lampada

Sul foglio ancora intatto, difeso dal suo candore

E neppure la giovane donna che nutre il suo bambino.

Partirò!Nave che culli le tue vele

Leva l'ancora verso un'esotica natura!

Una noia, crede ancora, desolata da speranze crudeli,

Ai fazzoletti agitati nell'ultimo addio. E forse

Gli alberi che attirano la tempesta

Il vento farà inclinare sui naufragi

Perduti, senz'alberi, lontani da fertili isole...

Ma ascolta, il mio cuore, il canto dei marinai!

 

 

Repost 0
Published by Etta
scrivi un commento
4 agosto 2013 7 04 /08 /agosto /2013 13:27
Repost 0
Published by Etta - in Musica
scrivi un commento

Presentazione

Profilo

  • mondodiverso
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                                  
 

Risultati immagini per il mio cuore, poesia, cammina lentamente, lenta come l'erica dell

 
 
 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Testo Libero

Testo Libero