Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
23 dicembre 2021 4 23 /12 /dicembre /2021 16:51

 

 

LE DUE DONNE

 

 

I VOLTI DELL'AMORE

 

 

 

 

  Louis Scutenaire

 

 

Un uomo aveva due donne. Affinché sperimentassero per un po’ la vita selvaggia e godessero il fascino dei boschi, ne mise una nella foresta di Saint-Germain e l’altra in quella di Fontainebleau.

Poi, tornò alle sue faccende. Ne fu così assorbito da dimenticare quelle due creature. Arrivarono la neve, il freddo, il vento.

Una sera, l’uomo si ricordò. Corse subito dalle poverette che ritrovò quasi completamente morte d’angoscia e di fame.

La prima si gettò piangendo tra le sue braccia: "Ah, mi avevi dimenticata!". La seconda sorrise con tenerezza: "Ah, ti sei ricordato di me!".

 

 

Ogni storia d'amore è una storia a sé.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
22 dicembre 2021 3 22 /12 /dicembre /2021 15:34

 

 

 

ELENA PENSA A PARIDE

 

 

 

ELENA O L’ALTRO VOLTO DEL SILENZIO

 

 

 

 

  Odette Alonso

 

 

 

Seduta dietro la rocca
Elena pensa a Paride.
I suoi figli crescono
e Menelao sonnecchia tra le coperte
in un angolo da dove talora la osserva.
Lei fila la rocca
e pensa a Paride
la bellezza e il panico
e qualche volta una lacrima o un batticuore
mentre il filo corre tra le sue dita
e Menelao dorme
e i suoi figli inseguono farfalle
e Paride è un sogno che il tempo le restituisce curato
e ornato vincitore di nulla
in questa sera dolce in cui Elena fila il suo ricordo
con una chiara lacrima o un batticuore.

 

 

Elena, nella mitologia greca è presentata come la più bella donna del mondo antico, ma anche la più famosa, la più amata e la più odiata. Nell’Iliade, sedotta dalla bellezza del principe Paride, abbandona il marito Menelao e fugge con lui a Troia, dove lo sposa. La fuga dei due amanti fu la causa della sanguinosa guerra tra Achei e Troiani, durata dieci anni. Nell'Odissea, invece, dopo la morte di Paride, Elena, lacerata dai sensi di colpa per essere stata causa di tante stragi, si ricongiunge con il marito e torna a regnare su Sparta.  Ma il suo vero amore è Paride di Troia. È a questo momento che si riferisce la poesia della cubana Odette Alonso. Elena è una donna insofferente, scontenta del presente: fila la lana e guarda crescere i figli mentre Menelao sonnecchia tra le coperte, lei brama il suo "vero amore" e la nostalgia di quel ricordo le fa ancora palpitare il suo cuore.   

 

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
21 dicembre 2021 2 21 /12 /dicembre /2021 13:37

 

MORTE DELL'OBLIO

 

 

 

 

Angel Gonzales

 

 

 

Io so che esisto
perché tu mi immagini.
Sono alto perché tu mi credi
alto, e chiaro perché tu mi guardi
con occhi buoni,
con sguardo chiaro.
Il tuo pensiero mi rende
intelligente, e nella tua semplice
tenerezza, anch’io sono semplice
e buono.
Ma se tu mi dimentichi
morirò senza che nessuno
lo sappia. Vedranno vivo
il mio corpo, ma sarà un altro uomo
– oscuro, goffo, cattivo – colui che l’abiterà...

 

 

 

Il giudizio della persona amata ha il potere di farci sentire immensi o miserrimi.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
20 dicembre 2021 1 20 /12 /dicembre /2021 13:20

 

 

NELLA TRISTE DISTANZA DEGLI ANNI

 

 

 

 

  Maria Cristina Ursic

 

 

 

 

Nella triste distanza degli anni
ricordo la mia infanzia come un sogno,
di lente rondini nel cielo, in volo,
dei bei giorni andati, ormai perduti.

 

Nelle notti d’angoscia, senza pace,
nel bel mezzo dell'ombra del silenzio,
io sento oscuramente che quel tempo
nell'anima mi accende come un faro.

 

Con la sua luce diafana di seme,
l'infanzia accarezza le mie ferite
versandomi le ali sulla fronte.

 

Dentro quell’aria la lucida gioia
di una bimba lontana si sprigiona
come un accorato albero di luci.

 

 

La spensieratezza  dell'infanzia  accarezza i miei ricordi. 

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
19 dicembre 2021 7 19 /12 /dicembre /2021 22:41

 

"Tengo i giorni chiari, quelli scuri li rendo al destino"

 


Zsuzsa Bánk

 

Luce e Buio.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
18 dicembre 2021 6 18 /12 /dicembre /2021 13:37

 

 

IL DISASTRO DEGLI ADDII

 

 

AH, L'AVESSI SAPUTO

 

 

 

  Dante Maffia

 

 

 

Ah l'avessi saputo ! Non sarei sceso a patti
con la vita, avrei continuato
ad ammazzarla avido e scomposto
per non darle il tempo di offuscare

 

il volo delle rondini, il sorriso
della donna che ho amato.
Come corre leggero per dirupi
l'elegante disastro degli addii.

 

 

 

Solo nell'agonia della separazine guardiamo nelle profondità dell'amore.
Geotge Eliot
 
 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
17 dicembre 2021 5 17 /12 /dicembre /2021 13:33

 

 

Saffo, un mito immortale come poetessa e come donna.

 

 

 

VESTITA DI SOLO DESIDERIO

 

 

 

 

Saffo

 

 

 

Sono qui.

Nell’anticamera del Paradiso
vestita di solo desiderio.

Chiudo gli occhi.

Un passo verso di te.

L’inferno.

Le fiamme avviluppano
i nostri corpi,
la pelle freme,
il cuore batte a ritmo di tango.

Il sangue bolle.

Il vento tace.

Apro gli occhi…

Tu non ci sei.

Io non ci sono.

 

 

 

La poesia di Saffo rappresenta una delle maggiori vette raggiunte dalla lirica di tutti i tempi.

Poetessa raffinatissima fu presa a modello dai poeti ellenistici e, attraverso questi, da quelli latini, come Orazio; ma un suo influsso si può però anche riscontrare nei tragici e in Aristofane.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
16 dicembre 2021 4 16 /12 /dicembre /2021 15:09

 

 

LA ROSA PIU' BELLA
 

 

GESTO

 

 

 

 

 

  Henrik Nordbrandt

 

 

 

Venderei la mia patria
per la sua rosa più bella
e rimarrei in esilio per il resto della vita
per poterla ricordare
nella tua mano, Una sera d'autunno come questa
quando ti chini su di essa
e ne stacchi i petali a uno a uno
per non alzare lo sguardo.

 

 

 

Una donna che sfoglia una rosa.

Spesso, la felicità si trova nelle  piccole cose.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
16 dicembre 2021 4 16 /12 /dicembre /2021 08:57

 

 

NON SANNO COSA DICONO

 

Rosanna Bazzano

 

 

 

Non sanno cosa dicono
né quando mi descrivono come una "tosta"
Nè quando mi descrivono come una snob,
continuano a scavare un fossato
tra il mio essere e il loro
e da così distante saranno sicuri di avere ragione,
perché non potranno più vedere
né la mia fragilità né la mia umanità.

 

 

 

Non cercare le apparenze, possono ingannare. Solo chi ti ama ti vede per quello che sei veramente.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
15 dicembre 2021 3 15 /12 /dicembre /2021 21:42

 

 

NON DA' SOLLIEVO IL TEMPO

 

 

 

 

  Edna St. Vincent Millay

 

 

 

 

Non dà sollievo il tempo; mentivate
dicendo che sarebbe stata breve
la mia pena. Lo sento nella pioggia
che piange, alla marea che si ritira;
sciolte le vecchie nevi ad ogni picco,
le foglie dell’altr’anno son fumo sui sentieri;
non cosí per l’amaro della morte,
che resta, opprime il cuore, abita in me.
Ho paura d’andare in troppi luoghi
che traboccano della sua memoria.
E se respiro in qualche quieta stanza
ignota al passo e al volto luminoso,
dico “non c’è memoria, qui, di lui”
e resto frastornata a ricordarlo.

 

 

 

Il tuo struggete ricordo nella mia quiete.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0

Presentazione

Profilo

  • mondodiverso
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                    

 

 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Articoli Recenti