Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
6 settembre 2021 1 06 /09 /settembre /2021 17:13

 

 

AVERE OCCHI E NON SAPER VEDERE

 

Patrizio  Barbaro

 

 

 

"L’occhio guarda, per questo è fondamentale.
È l’unico che può accorgersi della bellezza.
La bellezza può passare per le più strane vie, anche quelle non codificate dal senso comune.
E dunque la bellezza si vede perché è viva e quindi reale.
Diciamo meglio che può capitare di vederla.
Dipende da dove svela.
Il problema è avere occhi e non saper vedere, non guardare le cose che accadono, nemmeno l’ordito minimo della realtà.
Occhi chiusi. Occhi che non vedono più.
Che non sono più curiosi.
Che non si aspettano che accada più niente.
Forse perché non credono che la bellezza esista.
Ma sul deserto delle nostre strade Lei passa, rompendo il finito limite e riempiendo i nostri occhi di infinito desiderio."

 

 

 

Il guardare una cosa è ben diverso dal vederla. Vedere e comprendere la bellezza che ci circonda, è  il dono più bello.

 

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
5 settembre 2021 7 05 /09 /settembre /2021 14:14

 

 

 

ALTRI PAESI

 

Edith Södergran

 

 

 

L'anima mia ha una smania
tale d'altri paesi
che pare senza patria.
Sono in terre lontane, i grandi massi
su cui si posa il mio pensiero.
Uno straniero ha scritto strane frasi
sulla tavola dura dell'anima mia.
Per notti e giorni sto ad almanaccare
su cose mai successe.
L'anima ha sete. Ma ha bevuto, un giorno.

 

 

 

 

Smania di paesi inesistenti.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
4 settembre 2021 6 04 /09 /settembre /2021 19:52

 

 

QUESTA CONVERSAZIONE

 

LA FINE DEL MONDO

 

Arundhathi Subramaniam

 

 

La fine del mondo
è la scala mobile che va indietro

l'uccello che si abbandona
nella foglia

la tartaruga che si congela
sulla roccia

i sorsi sincopati
delle ragazze della televisione indiana
che si dissolvono
in uno stagno rosa di Revlon.

La fine del mondo
siamo io e te, amore,
che chiudiamo questa conversazione.

 

 

 

La fine del mondo è quello che senti di poter perdere.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
3 settembre 2021 5 03 /09 /settembre /2021 13:16

 

 

FILASTROCCHE IN CIELO E IN TERRA

 

ELOGIO DELLA CICALA

 

Gianni Rodari

 

 

 

ALLA FORMICA

Chiedo scusa alla favola antica
se non mi piace l’avara formica
io sto dalla parte della cicala
che il più bel canto non vende… regala!

 

 

 

 

ELOGIO DELLA FORMICA di Gianni Rodari. rinnovatore della letteratura italiana per ragazzi, è una inno alla cicala artista, un'altra versione della popolare favola - la Cicala e la formica - di Esopo, in cui la formica rappresenta una virtuosa del lavoro, dell'impegno e del sacrificio, mentre la cicala una perditempo nulla facente.

In questi versi il geniale Rodari loda invece l'altruismo della cicala che senza guadagnarci nulla regala i suoi splendidi canti e il proprio essere all'umanità, mentre l'affamata formica, è sì prudente e saggia, ma questo lo fa per un suo proprio egoismo, senza regalare nulla del suo essere dell'umanità se non, al massimo, il suo lagnoso vittimismo.

 

E se fosse la cicala ad avere ragione, invece della formica di Esopo?

Abbiamo bisogno solo delle provviste? O abbiamo bisogno anche del canto?

 

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
2 settembre 2021 4 02 /09 /settembre /2021 15:12

 

 

CRISI DI FELICITA'

 

Pier Paolo Pasolini

 

 

 

Poi è il silenzio a darmi il più divino
moto di gratitudine pel mondo.
Ferma il cuore l’occhio del bambino
grato, con la sua crudeltà giocosa

No, non si resiste al troppo amore, ai baci
avuti e dati in una sera sola!
Vorrei svenarmi, pezzo d’amore, audace
di beltà, fermare il cuore che vola.

O pazza crisi di felicità
notte di Malafiesta, in una volta
io fui fanciullo e dio: più non sa
la mia vita che volere la sua morte.

 

 

 

No, non si resiste al troppo amore, ai baci
avuti e dati in una sera sola!

Pier Paolo  Pasolini

 

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
1 settembre 2021 3 01 /09 /settembre /2021 16:09

 

 

UN  SOGNO

 

Nikolaj Stepanovič Gumilëv

 

 

 

Cominciai a gemere per un brutto sogno
E mi svegliai davvero afflitto:
sognai che amavi un altro
e che lui ti aveva offesa.

Correvo via dal mio letto,
come un assassino dal suo patibolo
e osservavo come fiocamente rilucevano
i lampioni con occhi di fiera.

Ah, forse, così randagio
non vagava nessuno
in quella notte per le vie oscure,
lungo letti di fiumi asciutti.

Ecco, starò davanti alla tua porta,
non mi è concessa altra via
sebbene io sappia che mai
oserò oltrepassare questa porta.

Lui ti ha offeso, lo so,
sebbene fosse solo un sogno
tuttavia sto morendo
dinanzi alla tua finestra chiusa.

 

 

 

Sogno e realtà.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
28 agosto 2021 6 28 /08 /agosto /2021 15:57

 

 

“‎Quel giorno lì, quello in cui ti ho conosciuto, non l’avevo mica capito. Non l’avevo mica capito che da quel giorno avrei fatto i conti ogni istante con la paura di perderti.”

 

Ronan Keating

 

 

 

Per chi non c'è più.

 

 

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
27 agosto 2021 5 27 /08 /agosto /2021 10:09

 

 

SE NON CI SEI

 

Heinz Kahlau

 

 

 

Se non ci sei,
ho sempre
quel che hai detto
e ho il tuo volto.

Delle tue parole
conservo più a lungo
quelle sommesse.
Quasi soltanto il loro suono,
il loro carezzare.
Poi ci sono quelle
che fanno male,
– difficili da dimenticare.

Dei colloqui rimarrà
solo quanto era nuovo per noi.
Dove i pensieri si incontravano.
Lì il tono della tua voce è
poco femminino,
molto umano.

Non si può dimenticare il tuo volto.
A volte è la vicinanza a farci dimenticare
la bellezza.

 

 

 

Il tuo volto, la mia nostalgia.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
26 agosto 2021 4 26 /08 /agosto /2021 16:53

 

 

SEMPRE PIU' DIFFICILE

 

Erich Fried

 

 

 

Vederti una volta sola
e poi mai più

dev’essere più facile
che vederti ancora una volta
e poi mai più

Vederti ancora una volta
e poi mai più
dev’essere più facile
che vederti ancora due volte
e poi mai più

Vederti ancora due volte
e poi mai più
dev’essere più facile
che vederti ancora tre volte
e poi mai più

Ma io sono uno sciocco
e voglio vederti
ancora molte volte
prima
di non poterti vedere
mai più.

 

 

 

Il bisogno di vederti.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0
24 agosto 2021 2 24 /08 /agosto /2021 14:17

 

 

EGLI HA GIRATO INTORNO A ME

 

Jacques Prévert

 

 

 

Mi ha ronzato attorno
per mesi giorni ore
e mi ha posato la mano sul cuore
chiamandomi tesoro
E mi ha strappato una promessa
così come si strappa un fiore alla terra
E ha serbato quella promessa in testa
come si serba un fiore in una serra
La promessa l’ho scordata
e il fiore è subito avvizzito
E gli occhi gli sono usciti dalla testa
in cagnesco mi ha guardata
e mi ha ingiuriata
E venuto un altro che non mi ha chiesto niente
ma mi ha guardata tutta intera
Per lui ero già nuda
dalla testa ai piedi
e quando mi ha spogliata
l’ho lasciato fare
E non sapevo chi era.

 

 

 

Con lo sguardo oltre.

 

 

Leggi i commenti

Condividi post
Repost0

Presentazione

Profilo

  • mondodiverso
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                    

 

 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Articoli Recenti