Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
31 maggio 2012 4 31 /05 /maggio /2012 15:04
Vladimir Majakovskji

 

Straordinaria avventura accaduta a

 Vladimir Majakovskij in campagna

 

Di cento soli ardeva il tramonto,

l'estate scivolava verso luglio,

c'era calura:

ciò accade in campagna.

La collina di Pùskino aveva per gobba

il monte degli Squali,

e ai piedi del monte

un villaggio

corrugava la scorza dei tetti.

Dietro al villaggio un buco,

e in quel buco, immancabilmente,

calava sempre il sole

con lentezza e con precisione.

Ma il mattino seguente

di nuovo

il sole sorgeva scarlatto

a inondare l'universo.

E un giorno dopo l'altro

tutto questo cominciò

a irritarmi terribilmente.

E una volta, arrabbiandomi così

che tutto impallidì dallo spavento,

gridai al sole a bruciapelo

" Scendi!

Basta di gironzolare in quell'inferno"

Gridai al sole

" Scroccone! Tu poltrisci tra le nuvole,

mentre io, sia estate o inverno,

seggo a disegnare cartelloni! "

Gridai al sole " Aspetta!

ascolta, fronte d'oro,

se invece di tramontare nell'ozio,

tu venissi a prendere il tè "

Che ho fatto!  Sono perduto!

verso di me di buon grado,

allargando i passi dei suoi raggi,

avanza il sole per i campi.

Non voglio mostrarmi pauroso -

e mi ritraggo indietro.

Sono già nel giardino i suoi occhi.

Già cammina per il giardino.

Entrando dalle porte,

dalle finestre, dalle fessure,

rovinava la massa del sole.

Irruppe e, ripigliando il fiato,

si mise a parlare con voce di basso

" E' la prima volta dalla creazione

che costringo i mie fuochi a tornare indietro.

Mi hai invitato? Dammi il tè,

poeta, dammi la marmellata! "

Con gli occhi lacrimanti

per la calura che mi rendeva folle

gli indicai il samovàr

" Ebbene? siediti astro! "

Un diavolo mi aveva spinto a strillargli

le mie insolenze.

Confuso,

mi sedetti sull'orlo di una panca,

temendo che accadesse il peggio!

Ma una strana chiarezza fluiva dal sole

ed ecco, tralasciando il mio sussiego,

comincio pian piano

a conversare con l'astro.

Parlo di questo, di quello, e gli dico

che la Rosta mi esaspera,

e il sole

" D'accordo, ma non mi affliggerti,

non complicare le cose!

Pensi che per me sia facile risplendere?

Fanne tu stesso la prova!

Se ti ci metti, devi continuare,

splendendo sempre più a piena luce! "

Chiacchierammo così sino al buio,

cioè sino a quella che prima era la notte.

Come parlare qui di oscurità!

Prendendo dimestichezza,

 ci demmo presto del tu.

E poco dopo con grande amicizia

già gli battevo la spalla.

E il sole pure " Tu ed io siamo compagni!

Andiamo poeta,

a fissare lo sguardo, a cantare

fra il grigio ciarpame del mondo.

Io verserò il mio sole

e tu il tuo con i versi "

Il muro d'ombre, la prigione delle notti

cadde sotto la doppietta dei soli.

Subbuglio di versi e di luce,

sfavilla a tutto spiano!

Se il sole si stanca e la notte

vuol coricarsi, torpida marmotta,

allora io d'improvviso

albeggio a tutta forza,

e il giorno scampana di nuovo.

Risplendere sempre, risplendere ovunque,

sino al fondo degli ultimi giorni,

risplendere e nient'altro!

Ecco la parola d'ordine mia -

e del sole!

 

 

  

Condividi post

Repost 0
Published by Etta
scrivi un commento

commenti

Bea 01/10/2014 17:50

Qual è il titolo di questa poesia? Non riesco a trovarla...

Presentazione

Profilo

  • mondodiverso
  •  
 
--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, 
e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
(Leonardo da Vinci)
  • --- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

                                                                                  
 

Risultati immagini per il mio cuore, poesia, cammina lentamente, lenta come l'erica dell

 
 
 Sul mio cuore, poesia, cammina lentamente,
lenta come l’erica delle paludi,
come un uccello plana sul ghiaccio notturno.
Se frangi la crosta di questa mia pena
Potresti annegare, poesia.


Olav H. Hauge  
 
 
 
                                           5Gd_q2Uv210---Copia.jpg                                 
   
    
 Questa strada ha un cuore.
Per me c'è solo un viaggio
su strade che hanno un cuore.
Là io voglio andare
è l' unica sfida che valga la pena.
     
   

 

Testo Libero

Testo Libero